Viewing posts from: November 2017

Al teatro Petruzzelli si ricorda l’omicidio di Benedetto Petrone e dei nuovi fascismi

by admin in Diritto Penale, Eventi, News, Opere d'arte, Politica

Benny Petrone - Bari Teatro PetruzzelliBenedetto Petrone morì a 18 anni in piazza Prefettura a Bari, vittima di un agguato fascista. In occasione dell'anniversario, Repubblica presenta al Teatro Petruzzelli durante una iniziativa a cui ha preso parte anche in Ministro dell'Interno Minniti,  il video-racconto Benedetto - L'omicidio Petrone 40 anni dopo: le verità che nessuno ha cercato, firmato dall'inviato Giuliano Foschini e scritto con Antonella Gaeta. Nel video compare anche Michele Laforgia, partner di Polis Avvocati,  “che come migliaia di baresi scese in strada il giorno dopo nel nome di Benedetto e che seguì il padre nei processi di parte civile”. Vedi l'articolo di Repubblica Vedi il Video 

Read more

Michele Laforgia e l’on. Federico Gelli relatori sulla nuova legge in tema di responsabilità sanitaria

by admin in Diritto Penale, Eventi, Formazione, Responsabilità medica

L'avv. Laforgia, socio di Polis Avvocati tiene una relazione al convegno "Responsabilità professionale e risk management nella sanità. Cosa cambia con la legge Gelli", sui profili di novità introdotti dalla Legge Gelli-Bianco in materia di responsabilità sanitaria, presso L'Ente Ecclesiastico Ospedale Miulli di Acquaviva. Tra i relatori lo stesso firmatario della legge, on. Federico Gelli.

Read more

Calunnia nei confronti dell’ex capo della polizia: condannato Ciancimino jr

by admin in Diritto Penale, News, Processi, Rassegna Stampa

MICHELE Laforgia POLIS AVVOCATIOggi il Tribunale di Caltanissetta ha condannato Massimo Ciancimino per avere calunniato l’ex funzionario del Sisde Lorenzo Narracci, parte civile assistita dall’avv. Michele Laforgia, di essere l’uomo dei servizi segreti coinvolto nella presunta trattativa Stato-mafia durante il periodo stragista. Andando oltre le richieste formulate dal P.M, il tribunale ha comminato una condanna a sei anni di reclusione, oltre al pagamento di una provvisionale pari ad 80.000€ in favore del dott Narracci. Leggi su Il giornale di Sicilia

Read more
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Informativa sui cookie
Ok