Il 30 maggio a Bari si parla de “La giustizia, la politica e noi”, il libro dell’avvocato Gianni Di Cagno, a Palazzo di Giustizia

by Comunicazione in Eventi, News

Verrà presentato giovedì 30 maggio, alle 16.00, nel Palazzo di Giustizia di Bari, "La giustizia, la politica e noi. Per un nuovo equilibrio tra i poteri dello Stato" (Cacucci ed.), il libro dell'avvocato Gianni Di Cagno, socio di Polis Avvocati.

Nell'incontro, promosso da CGIL Puglia e CGIL Bari, con l'autore interverranno: Vito Savino, già presidente del Tribunale di Bari, Roberto Olivieri del Castillo, magistrato della Corte d'Appello di Bari, Gigia Bucci, segretario generale CGIL Bari e Pino Gesmundo, segretario generale CGIL Puglia. Modera, Piero Ricci, presidente dell'Ordine dei Giornalisti Puglia. Scrive l’autore: “È necessaria una presa di coscienza dell’attuale squilibrio tra potere politico e potere giudiziario, e della necessità di avviare la faticosa ricerca di un nuovo equilibrio. Un compito, questo, che non può riguardare solo politici e magistrati, ma che deve essere vissuto come una sorta di dovere civico, di impegno morale, da parte di tutti noi cittadini”.

Read more

“Le garanzie europee per i diritti procedurali degli arrestati”, ieri la tavola rotonda di Antigone, con la relazione dell’avvocato Laforgia

by Comunicazione in Diritto Penale, Eventi, News

"Libertà personale e difesa sono diritti inviolabili, che devono essere pienamente garantiti a chiunque, indipendentemente dalla nazionalità, dalla lingua, dalla religione. E anche nella condizione di immigrati regolari o irregolari. E' un problema solo degli indagati e degli imputati? Non direi. E' un problema nostro. E dovremmo tenerlo bene a mente, in una fase in cui la tendenza è il passaggio dallo stato sociale allo stato penale, in chiave di generalizzato incremento  delle tecniche di privazione e limitazione delle libertà personali, e di compressione, se non di negazione, dei diritti fondamentali. Il tema dei diritti procedurali rientra tra questi". E' partito da questo assunto il penalista Michele Laforgia, socio di Polis Avvocati, ieri relatore nella tavola rotonda "Le garanzie europee per i diritti procedurali degli arrestati", organizzata dall'associazione Antigone Puglia, con il patrocinio del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Bari. L'avvocato Laforgia ha quindi approfondito il tema della Direttiva 2010/64/UE sul diritto alla traduzione e interpretazione nei procedimenti penali, attuata nell'ordinamento italiano con il DLgs. 32/2014, che ha portato alla riscrittura dell'art. 143 c.p.p, che ora disciplina il diritto dell'imputato all'interprete e alla traduzione di atti fondamentali. Al quale, nel 2015, si sono aggiunti i casi che riguardano i testimoni e le persone offese. Nel 2016 inoltre è stato inserito l'art. 67 bis c.p.p. che ha istituito l'elenco nazionale degli interpreti e traduttori.  

Read more

Il Tribunale di Trani assolve con formula piena l’imputato difeso dall’avv. Andrea Di Comite – Polis Avvocati -, nel processo “AMET”

by Comunicazione in Diritto Penale, Processi

Il Tribunale di Trani (Sezione Penale, Giudice Paola Angela De Santis), con sentenza emessa ieri, 22 maggio 2019, ha assolto con formula piena “perché il fatto non sussiste”, tutti gli imputati, tra  i quali l’ing. Nicola De Fano, difeso dal penalista Andrea Di Comite, socio di Polis Avvocati, nel processo che li vedeva imputati dei delitti di cui agli artt. 110, 353 bis e 81 cpv. e 61 n.2, 356 cp. L'indagine ha riguardato presunte turbative nel procedimento amministrativo relativo ad appalti banditi dall’AMET spa., ex municipalizzata del Comune di Trani, volti a fornire una illecita situazione di vantaggio in favore della “Terranova Più srl.” di Firenze, a danno della pubblica amministrazione tranese, per la predisposizione del bando d’appalto per la fornitura e l’avviamento in esercizio del sistema informativo delle attività tecniche e commerciali per la distribuzione di energia elettrica, e per la cui procedura era consulente l’ing. De Fano. La stessa Procura ha chiesto l’assoluzione con formula piena per tutti gli imputati, e il giudice De Santis associandosi alle ragioni della difesa ha riconosciuto l’assoluta correttezza dell’operato dei responsabili dell’AMET spa. e del suo consulente nonché la pacifica regolarità del contenuto del capitolato tecnico del bando in questione.   Rassegna Stampa LaGazzettadelMezzogiorno.it TraniLIve.it  

Read more
 
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Informativa sui cookie
Ok