Viewing posts categorised under: Diritto Penale

Processo escort: assoluzione per l’ex perito informatico della Procura di Bari difeso da Polis Avvocati

by Comunicazione in Diritto Penale, Processi

Michele Laforgia-Andrea Di Comite Il Tribunale di Bari ha emesso ieri sera la sentenza di assoluzione con formula piena – “perché il fatto non sussiste” nei confronti di Andrea Morrone, difeso dai penalisti di Polis Avvocati, Andrea Di Comite e Michele Laforgia (nella foto). Il giornalista barese, ex consulente informatico della Procura di Bari, fu accusato di essere “la talpa” che nell’estate del 2009 consegnò alla giornalista barese Angela Balenzano (anche lei assolta dal reato di ricettazione) i  verbali di interrogatorio di Gianpaolo Tarantini, nell’indagine che riguardava Silvio Berlusconi e l’affaire escort. I verbali vennero pubblicati sul Corriere della Sera il 9 settembre 2009. Con l’accusa di accesso abusivo al sistema informatico della Procura della Repubblica di Bari, Morrone era stato arrestato nel settembre 2010. Rinviato a giudizio nel 2014, all’esito della requisitoria la Procura aveva chiesto la condanna a 6 anni di reclusione. Per l'accusa di peculato era stato chiesto il non doversi procedere per prescrizione, ma il Tribunale ha assolto l'imputato nel merito.   Rassegna stampa La Gazzetta del Mezzogiorno La Repubblica Bari Il Corriere del Mezzogiorno Bari  

Read more

Bari, processo “Sanità Appalti”: assolti e prescritti

by Comunicazione in Diritto Penale, News, Processi

Michele Laforgia, Andrea Di Comite, Alessandro Dello Russo Polis Avvocati

Gli avvocati Michele Laforgia, Andrea Di Comite, Alessandro Dello Russo

Assoluzioni e prescrizioni nel processo “Appalti Sanità Puglia” che ha visto impegnato il pool di penalisti di Polis Avvocati, con gli avvocati Michele Laforgia, Andrea Di Comite e Alessandro Dello Russo. Il Tribunale di Bari, dopo un processo durato sei anni (i fatti contestati risalgono però a dieci anni fa, quando la magistratura indagò tra gli altri anche l’allora assessore regionale alla Sanità, Alberto Tedesco, i cui reati sono andati oggi prescritti), ha assolto con formula piena “perché il fatto non sussiste”, Paolo Albanese, poliziotto di scorta dell’ex Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, accusato di concussione. Assolta dall’illecito amministrativo ex art. 231 del 2001, la società VIRI srl, che si aggiudicò l'appalto di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti speciali nelle strutture sanitarie della Asl di Bari.  

Read more

Michele Laforgia e Giovanni Orfino ottengono l’assoluzione nel processo sul presunto sversamento nelle acque di Torre Guaceto

by admin in Diritto Penale, News, Processi

Michele Laforgia - Giovanni OrfinoSi è concluso il 15 febbraio – con sentenza di assoluzione “perché il fatto non sussiste” – il processo a carico di due dirigenti della Regione Puglia e di due responsabili della società Acquedotto Pugliese S.p.A., accusati a vario titolo di aver alterato le acque dell’oasi marina protetta di Torre Guaceto. Un successo firmato dagli avvocati Michele Laforgia e Giovanni Orfino di Polis Avvocati, i quali hanno patrocinato la difesa del Dirigente pro tempore dell’Ufficio Attuazione e Gestione della Regione Puglia all’epoca dei fatti. «All’esito di un dibattimento durato quasi tre anni – dichiarano i legali Laforgia e Orfino – il giudice monocratico del Tribunale di Brindisi, dott. Ambrogio Colombo, ha assolto tutti gli imputati per insussistenza del fatto, evidentemente ritenendo che, come dimostrato dalle difese e dai fatti, non vi sia stata alcuna alterazione dell’habitat all’interno della riserva marina protetta». Secondo l’ipotesi accusatoria vi era stato lo scarico in mare dei reflui prodotti dal depuratore consortile del comune di Carovigno all’interno del Canale Reale, il quale sfocia nella zona A: l’area maggiormente tutelata, protetta e regolata dai divieti più rigidi. Nel corso del dibattimento, i legali hanno dimostrato come non vi è stata alcuna ‘alterazione’ delle acque, non essendosi verificato alcuno sforamento rispetto ai severissimi parametri previsti dalla normativa di settore. In più hanno evidenziato come i Dirigenti della Regione Puglia siano stati ‘costretti’ dalla necessità di fronteggiare una situazione contingente ad adottare l’unica soluzione materialmente possibile, per un periodo limitato, in attesa della condotta sottomarina che – come previsto dal progetto originario – porterà le acque in mare aperto. Rassegna stampa L'Arena Brescia Oggi La Gazzetta di Parma Il Corriere del Mezzogiorno La Voce La Sicilia Notizie Tiscali Quotidiano di Puglia Quotidiano di Puglia online Ansa.it Brindisi oggi Borderline 24 La Gazzetta del Mezzogiorno online La Gazzetta del Mezzogiorno (pdf)

Read more
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Informativa sui cookie
Ok