Viewing posts categorised under: Processi

Il Tribunale di Lecce assolve l’ex AD di Ferrovie SUD-EST difeso dagli avvocati Di Comite e Laforgia

by Comunicazione in Diritto Penale, Processi

Michele Laforgia-Andrea Di ComiteIl Tribunale di Lecce ha assolto ieri "perché il fatto non costituisce reato", Andrea Mentasti, amministratore delegato della s.r.l Ferrovie del SUD-EST  Servizi Automobilistici, con sede in Bari, difeso dagli avvocati Andrea Di Comite e Michele Laforgia, soci di Polis Avvocati (nella foto). Mentasti era imputato del reato di cui all'art. 331 c.p. per essere stato responsabile in qualità di legale rappresentante delle Ferrovie SUD-EST (dal novembre 2016), dell'interruzione del servizio pubblico di collegamento a mezzo autobus fra le località Leuca - Presicce - Casarano nel periodo di febbraio e marzo 2017. Dall'istruttoria dibattimentale è invece emerso come l'inefficienza del servizio sia dipesa "non da volontarie e deliberate scelte autolesionistiche dell'odierno imputato, bensì da materiali e dirimenti cause logistiche ed economiche", delineando così la crisi amministrativa, ma ancor più economica e finanziaria, in cui versava la società fin dal momento della nomina del Dott. Mentasti quale A.D., e risalente alla precedente gestione di Ferrovie SUD-EST.

Read more

Il Tribunale di Trani assolve con formula piena l’imputato difeso dall’avv. Andrea Di Comite – Polis Avvocati -, nel processo “AMET”

by Comunicazione in Diritto Penale, Processi

Il Tribunale di Trani (Sezione Penale, Giudice Paola Angela De Santis), con sentenza emessa ieri, 22 maggio 2019, ha assolto con formula piena “perché il fatto non sussiste”, tutti gli imputati, tra  i quali l’ing. Nicola De Fano, difeso dal penalista Andrea Di Comite, socio di Polis Avvocati, nel processo che li vedeva imputati dei delitti di cui agli artt. 110, 353 bis e 81 cpv. e 61 n.2, 356 cp. L'indagine ha riguardato presunte turbative nel procedimento amministrativo relativo ad appalti banditi dall’AMET spa., ex municipalizzata del Comune di Trani, volti a fornire una illecita situazione di vantaggio in favore della “Terranova Più srl.” di Firenze, a danno della pubblica amministrazione tranese, per la predisposizione del bando d’appalto per la fornitura e l’avviamento in esercizio del sistema informativo delle attività tecniche e commerciali per la distribuzione di energia elettrica, e per la cui procedura era consulente l’ing. De Fano. La stessa Procura ha chiesto l’assoluzione con formula piena per tutti gli imputati, e il giudice De Santis associandosi alle ragioni della difesa ha riconosciuto l’assoluta correttezza dell’operato dei responsabili dell’AMET spa. e del suo consulente nonché la pacifica regolarità del contenuto del capitolato tecnico del bando in questione.   Rassegna Stampa LaGazzettadelMezzogiorno.it TraniLIve.it  

Read more

Il Consiglio di Stato conferma l’aggiudicazione di un affidamento da parte del Policlinico di Bari a Leader Service, assistita da Polis Avvocati

by admin in Diritto Amministrativo, News, Processi

Francesco-Paolo-Bello-Polis-AvvocatiPolis Avvocati, con l’avvocato Francesco Paolo Bello, ha assistito Leader Service (società cooperativa di Bari) nel procedimento innanzi al Consiglio di Stato avviato dalla Plurima società cooperativa (assistita dagli avvocati Francesco Sciaudone e Flavio Iacovone dello Studio Grimaldi) per la riforma della sentenza del Tar Puglia–Bari n. 1184/2018. Il contenzioso aveva ad oggetto l’affidamento in favore della Leader Service del servizio di supporto logistico alle attività del magazzino farmaceutico ed economale dell’ A.O. Consorziale Policlinico di Bari, difeso dall'avv. Filippo Panizzolo. Il Consiglio di Stato, con sentenza n. 2593 del 23.4.2019 ha confermato la legittimità del provvedimento di aggiudicazione della gara con il quale il Policlinico barese ha affidato per cinque anni il servizio suddetto, del valore a base d’asta di  € 5.250.000,00, alla Leader Service, respingendo l’appello della Plurima teso a contestare la propria esclusione per incongruità dell’offerta. All’esito del giudizio, nel quale si sono costituiti la stazione appaltante e la Leader Service, è stata ribadita la correttezza dell’esclusione del costituendo RTI  Plurima- Nicolaus, ovvero della dichiarazione di incongruità resa dal seggio di gara all’esito del sub-procedimento di verifica dell’anomalia, per l’insufficienza delle ore di lavoro previste in offerta, con particolare riferimento alle 4 unità di personale richieste dalla lex di gara per il magazzino economale in aggiunta rispetto alle 27 impiegate nel precedente appalto per cui era obbligatorio il riassorbimento sulla insufficienza delle ore di lavoro previste. I giudici di Palazzo Spada hanno quindi ritenuto immune da censure l’operato dell’Amministrazione del nosocomio barese, confermando il già intervenuto rigetto del ricorso di primo grado reso dal Tar Puglia-Bari con sentenza n. 1184/2018.  

Read more
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Informativa sui cookie
Ok