Showing posts tagged with: Bari

L’avvocato Laforgia si oppone alla richiesta di archiviazione dell’indagine sulla palazzina di via Archimede 16 a Bari

by Comunicazione in Diritto Penale

L'avvocato Michele Laforgia, socio di Polis Avvocati, ha discusso ieri, dinanzi al GIP del Tribunale di Bari, dott.ssa Valeria La Battaglia, l'opposizione alla richiesta di archiviazione dell'indagine sulla palazzina di via Archimede 16, a Bari, nel quartiere Japigia. La "palazzina della morte", situata a ridosso della ex discarica comunale c.d. "Caldarola", ospita - o ha ospitato - i 21 inquilini, alcuni dei quali deceduti, che dalla metà degli anni Novanta e sino a oggi, sono stati colpiti da neoplasie rare causate dai roghi della discarica. L'avvocato Laforgia ha chiesto che l'inchiesta non venga archiviata e che, anzi, la Procura disponga indagini suppletive e più approfondite. "Nel 2018 e nei primi mesi del 2019 ci sono stati due altri decessi che non sono conteggiati nei 21 in quanto l'indagine tiene conto dei casi accertati sino al 2017 - ha dichiarato -. I fatti sono vecchi, ma i reati recentissimi e rischiano di essere futuri, perché stiamo parlando di tumori che hanno una incubazione anche di 30 e 40 anni, quindi i reati si stanno consumando tuttora. Sarebbe assurdo che in una regione come la Puglia, devastata dai danni per i reati ambientali, proprio a Bari, dove abbiamo avuto e continuiamo ad avere una enorme emergenza ambientale correlata all'esposizione all'amianto della Fibronit, non ci sia una indagine completa su questa vicenda". A chiedere l'archiviazione del procedimento, nei mesi scorsi, è stato il pm Baldo Pisani, ritenendo che sia trascorso troppo tempo (la discarica è stata attiva dal 1962 al 1988) per poter individuare i responsabili dei reati contestati. Il gip si è riservata di decidere in merito all'opposizione alla richiesta di archiviazione depositata dall'avvocato Laforgia nell'interesse del Comitato delle famiglie di via Archimede 16.
 

Read more

L’ avvocato Gianni Di Cagno relatore nel convegno nazionale “Lavoro e dignità della persona”

by Comunicazione in Congressi, Diritto del Lavoro

Giovanni Di Cagno Polis AvvocatiL'avvocato Gianni Di Cagno, socio di Polis Avvocati, interverrà questa mattina nel 48° convegno nazionale "Lavoro e dignità della persona", organizzato a Bari dal Centro Nazionale Studi di Diritto del Lavoro "Domenico Napoletano", con il patrocinio della Regione Puglia, per fare il punto sulle più importanti problematiche e sulle novità normative e giurisprudenziali del diritto del lavoro e della sicurezza sociale. Al convegno nazionale, che si terrà oggi e domani nel Teatro Margherita, parteciperanno autorevoli giuslavoristi, italiani ed europei, economisti del lavoro, giudici della Corte costituzionale, magistrati della Corte di Cassazione e delle Corti di merito, autorevoli avvocati, dirigenti ministeriali, specialisti di tutte le professioni che si occupano di problemi del lavoro, esponenti delle parti sociali. Le relazioni verteranno sui grandi temi lavoristici: la difficile tutela del lavoro precario e del lavoro all'interno del sistema di appalti e sub-appalti di manodopera, il nuovo assetto della disciplina dei licenziamenti; i diritti e i doveri dei lavoratori alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche e alle dipendenze di società a controllo pubblico; l'evoluzione del sistema di sicurezza sociale, le politiche attive per l'occupazione e la riorganizzazione dei centri per l'impiego, il reddito di cittadinanza, la nuova disciplina delle pensioni.  

Read more

Polis Avvocati assiste Selectika srl nell’operazione per la riqualificazione del sito ex Om di Modugno (Ba) e la ricollocazione dei dipendenti – L’avv. Bello al tavolo della firma per la locazione e retrocessione del capannone dal Comune di Modugno a Selectika

by Comunicazione in Diritto Amministrativo, Diritto del Lavoro, Diritto Societario

Si è conclusa questa mattina, con la firma del contratto preliminare di locazione e la retrocessione del capannone ex OM Carrelli dal Comune di Modugno alla società Selektica srl, la prima fase autorizzatoria che porterà alla realizzazione del piano di reindustrializzazione del sito (definito con il protocollo d’intesa del 24 ottobre 2018), proposto da Selectika, e al ricollocamento dei 128 lavoratori ex dipendenti Om. Il piano industriale di Selectika prevede la realizzazione sul sito di un sistema industriale integrato per valorizzare i rifiuti da imballaggi e vetro provenienti dalla raccolta differenziata. Polis Avvocati, con gli avvocati Francesco Paolo Bello e Saverio Nitti, assiste Selectika srl in tutte le fasi dell'operazione.   “Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto oggi – commenta l’avv. Francesco P.Bello, managing partenr di Polis -. Un momento che ripaga della trattativa impegnativa condotta tra le parti e iniziata a luglio scorso. Polis, con un team multidisciplinare (in materia di diritto amministrativo, societario e del lavoro), ha partecipato a tutti i tavoli di discussione, al fianco di Selectika, e dialogando con le istituzioni e con i lavoratori.  Ora inizia una fase che, come da sottoscrizione odierna, prevede espressamente l’accesso al sito industriale ex OM, propedeutico all’avvio del progetto ed alla presentazione della istanza di Conferenza dei Servizi autorizzativa e di contributo pubblico. Un percorso che coinvolge i soggetti istituzionali che hanno già garantito la loro massima disponibilità a fare in modo che nel 2020 la nuova realtà industriale barese possa dare avvio alle sue attività e rappresentare una risorsa per il territorio”.  L’ingegnere Giuseppe Angelo Dalena, socio di Selectika, per il tramite di Polis Avvocati, ha dichiarato: “Questa giornata per me è memorabile.  Nonostante io faccia impresa da innumerevoli anni questo progetto ha un sapore diverso perché non si tratta solo di un progetto d'impresa, ma soprattutto di un progetto umano, e del recupero della speranza che sembrava svanita di tanti lavoratori e delle loro famiglie. Abbiamo combattuto insieme una battaglia sfibrante in cui le emozioni sembravano viaggiare sulle rotaie di una montagna russa e, per quanto possa personalmente ritenerle divertenti, dopo un po’ si matura il desiderio di toccare nuovamente terra. Oggi si concretizza una vittoria collettiva: il lavoro e la dignità di chi legittimamente ne ha rivendicato il diritto, Selectika, la Regione, il Comune di Bari, la Città di Modugno e la Città Metropolitana. Selectika ha sempre creduto in questo progetto. L’impianto che realizzeremo e condurremo con l'aiuto dei lavoratori ex OM o New Selectika, sarà il fiore all'occhiello della Regione Puglia, grazie alle tecnologie che si andranno ad installare, e rappresenterà per la regione una strategica opportunità di gestione integrata dei rifiuti improntata alla chiusura del ciclo dei rifiuti. Sappiamo bene come gli obiettivi di economia circolare siano diventati ormai impellenti nel nostro Paese per garantire una gestione sostenibile dei rifiuti, e vogliamo che la Puglia diventi una regione di eccellenza in cui le tante expertise presenti possano essere valorizzate come meritano. Grazie a tutti coloro che hanno creduto in questo progetto, grazie al ruolo della Regione, dell'Ager, del Comune di Modugno, della Città Metropolitana, grazie a chi ci è stato al fianco, e grazie soprattutto ai lavoratori che ci hanno dato la forza per arrivare fino ad oggi. È solo l’ inizio, ma è già un grande traguardo”.  Al tavolo della firma oggi con Selectika anche il dott. Gabriele Martena, consulente del lavoro, e il dott. Giuseppe Fanelli, consulente aziendale. Rassegna Stampa LegalCommunity.it LaGazzettadelMezzogiorno.it Tele Bari Barlilive Bariviva Puglialive Antenna Sud  Baritoday DaBitonto

Read more
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Informativa sui cookie
Ok