Showing posts tagged with: Giovanni Di Cagno

A Lecce la presentazione del libro «La giustizia, la politica e noi» di Giovanni Di Cagno, socio fondatore di Polis Avvocati

by admin in Eventi, News, Politica, Professione e avvocatura

Giovanni Di Cagno Polis AvvocatiSi terrà giovedì 28 febbraio, alle 17.30, nell’Open Space di Piazza Sant’Oronzo a Lecce, la presentazione del volume: “La giustizia, la politica e noi – per un nuovo equilibrio tra i poteri dello Stato” (Cacucci ed.), firmato dall’avvocato Giovanni Di Cagno (nella foto). L’incontro, promosso dal Presidio del Libro “Fondo Verri”, vedrà discutere l’autore con Roberto Tanisi, Presidente della Corte d’Appello di Lecce, e Claudio Scamardella, Direttore de Il Quotidiano di Lecce. Coordina: Mauro Marino, Presidente del “Fondo Verri”.
Scrive l’autore: «È necessaria una presa di coscienza dell’attuale squilibrio tra potere politico e potere giudiziario, e della necessità di avviare la faticosa ricerca di un nuovo equilibrio. Un compito, questo, che non può riguardare solo politici e magistrati, ma che deve essere vissuto come una sorta di dovere civico, di impegno morale, da parte di tutti noi cittadini».   

Read more

La giustizia, la politica e noi, esce il nuovo libro di Giovanni Di Cagno

by admin in Eventi, News, Politica, Processi, Professione e avvocatura, Rassegna Stampa

L'avv. Giovanni Di Cagno, socio fondatore di Polis Avvocati ha firmato un nuovo volume «La Giustizia, la politica e noi», edito da Cacucci  presentato pubblicamente a Bari il 10 gennaio 2019. Guarda il video di Norbaonline Vedi la rassegna stampa   L’equilibrio tra i poteri dello Stato delineato dalla Costituzione della Repubblica è fondato su un duplice presupposto: la magistratura è totalmente autonoma e indipendente dal potere politico, ma il magistrato è “soggetto alla legge” emanata dal Parlamento. Oggi, tuttavia, al magistrato italiano è riconosciuta la facoltà di “integrare, modificare e disapplicare la legge”, laddove la ritenga in contrasto con i princìpi costituzionali. Il che, per un verso altera l’equilibrio tra potere politico e potere giudiziario, e per altro verso determina una situazione di assoluta incertezza quanto alla concreta applicazione della legge, vero fattore di paralisi per il nostro Paese. Il saggio di Giovanni Di Cagno propone una riflessione circa la necessità di ricercare un nuovo equilibrio tra i poteri dello Stato, che ribadisca lo statuto di assoluta autonomia e indipendenza della magistratura rispetto al potere politico, ma che al contempo definisca la cornice entro cui il potere giudiziario è chiamato a operare. L’obiettivo dell’Autore – che pure avanza alcune proposte – non è tanto quello di indicare soluzioni politicamente praticabili nell’immediato, quanto di stimolare quel dibattito pubblico che in democrazia rappresenta il necessario preludio alle soluzioni di domani. Presentazione libro Giovanni Di Cagno Bari «La certezza del diritto- commenta l'avvocato Giovanni Di Cagno, autore del volume - è inevitabilmente una chimera, e non è neppure auspicabile, pena il rischio di preclusione di ogni evoluzione connessa ai mutamenti sociali. E tuttavia- continua - non è accettabile una situazione in cui l’incertezza, da oggettiva disfunzione da limitare, venga elevata a valore cui tendere. Secondo la nostra Costituzione "i cittadini … sono eguali davanti alla legge", ma se la legge non è più un riferimento sicuro, allora i cittadini non saranno più uguali».

Read more

Giovanni Di Cagno ottiene in Cassazione la definitiva assoluzione per gli enti nel processo Angelucci Fitto

by admin in Diritto Penale, News, Processi, Rassegna Stampa

Con la sentenza emessa il 23 giugno, la Sezione Penale della Corte di Cassazione ha detto l'ultima parola dopo 11 anni di processo, assolvendo definitivamente Giampaolo Angelucci e con lui la Tosinvest, insieme con l'ex presidente della Regione Puglia Raffaele Fitto.

* * *

Con sentenza n. 41768/2017 la Sesta sezione penale della Corte di Cassazione, rigettando il ricordo della Procura Generale di Bari, ha definitivamente chiuso la vicenda che vedeva imputati per corruzione l'ex presidente della Regione Puglia Raffaele Fitto e l'imprenditore della sanità Giampaolo Angelici, confermando l'assoluzione «perché il fatto non sussiste», già statuita dalla Corte d'Appello di Bari e il proscioglimento del Consorzio San Raffaele e di altri sette Enti del Gruppo Tosinvest imputati ai sensi del D. Lgs. n.231/01 (Enti tutti assistiti dall'avv. Giovanni Di Cagno). La vicenda giudiziazia merita di essere segnalata perché nel corso del laborioso procedimento (in cui nel lontano 2007 era stato disposto un sequestro milionario in danno degli Enti), la Corte di Cassazione è reiteratamente intervenuta per fissare fondamentali paletti in materia di responsabilità da reato delle persone giuridiche; in particolare, con la sentenza n. 24583/2011 è stata chiarita la natura della cosiddetta responsabilità amministrativa degli Enti introdotta dal D. Lgs. 231/01 e con le sentenze n. 1254 e 1255/2016 è stato affermato (su ricorso degli Enti assistiti dall'avv. Giovanni Di Cagno), il principio secondo cui le somme sequestrate in danno di una persona giuridica, condannata in primo grado, devono essere dissequestrate subito dopo l'assoluzione in appello anche se la sentenza di assoluzione non è passata in giudicato, per la pendenza di ricorso per Cassazione da parte dei P.M.  

Read more
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Informativa sui cookie
Ok