Showing posts tagged with: Michele Laforgia

Il Tribunale di Lecce assolve l’ex AD di Ferrovie SUD-EST difeso dagli avvocati Di Comite e Laforgia

by Comunicazione in Diritto Penale, Processi

Michele Laforgia-Andrea Di ComiteIl Tribunale di Lecce ha assolto ieri "perché il fatto non costituisce reato", Andrea Mentasti, amministratore delegato della s.r.l Ferrovie del SUD-EST  Servizi Automobilistici, con sede in Bari, difeso dagli avvocati Andrea Di Comite e Michele Laforgia, soci di Polis Avvocati (nella foto). Mentasti era imputato del reato di cui all'art. 331 c.p. per essere stato responsabile in qualità di legale rappresentante delle Ferrovie SUD-EST (dal novembre 2016), dell'interruzione del servizio pubblico di collegamento a mezzo autobus fra le località Leuca - Presicce - Casarano nel periodo di febbraio e marzo 2017. Dall'istruttoria dibattimentale è invece emerso come l'inefficienza del servizio sia dipesa "non da volontarie e deliberate scelte autolesionistiche dell'odierno imputato, bensì da materiali e dirimenti cause logistiche ed economiche", delineando così la crisi amministrativa, ma ancor più economica e finanziaria, in cui versava la società fin dal momento della nomina del Dott. Mentasti quale A.D., e risalente alla precedente gestione di Ferrovie SUD-EST.

Read more

Gli avvocati Gianni Di Cagno e Michele Laforgia discutono con Edmondo Bruti Liberati sul saggio “Magistratura e Società nell’Italia repubblicana”

by Comunicazione in Eventi

Gli avvocati Giovanni Di Cagno e Michele Laforgia, soci di Polis Avvocati, interverranno giovedì 13 giugno, alle 18.00, nella Libreria Laterza (Bari, via Dante 53), alla presentazione del volume “Magistratura e Società nell’Italia repubblicana, di Edmondo Bruti Liberati (Laterza ed.) organizzata dalla Libreria Laterza in collaborazione con l’associazione La Giusta Causa. Dopo i saluti di Maria Laterza, direttrice della libreria, e di Michele Laforgia, con l’autore discuteranno:  Anna Maria Tosto, Procuratore Generale di Bari, Gianni Di Cagno, e Giovanni Zaccaro, componente del Consiglio Superiore della Magistratura. «La magistratura costituisce un ordine autonomo ed indipendente da ogni altro potere»: così recita la Costituzione. E nei fatti? Edmondo Bruti Liberati, già procuratore della Repubblica di Milano ed ex presidente dell’Associazione nazionale magistrati, traccia un quadro ampio e non privo di ombre del difficile percorso di attuazione dei valori democratici nella magistratura e nella società. Dalla caduta del fascismo all’entrata in funzione della Corte Costituzionale e del Consiglio superiore della magistratura; dai difficili anni del terrorismo alla stagione di Mani pulite, per arrivare ai più recenti tentativi di riforma del sistema della giustizia.    

Read more

“Le garanzie europee per i diritti procedurali degli arrestati”, ieri la tavola rotonda di Antigone, con la relazione dell’avvocato Laforgia

by Comunicazione in Diritto Penale, Eventi, News

"Libertà personale e difesa sono diritti inviolabili, che devono essere pienamente garantiti a chiunque, indipendentemente dalla nazionalità, dalla lingua, dalla religione. E anche nella condizione di immigrati regolari o irregolari. E' un problema solo degli indagati e degli imputati? Non direi. E' un problema nostro. E dovremmo tenerlo bene a mente, in una fase in cui la tendenza è il passaggio dallo stato sociale allo stato penale, in chiave di generalizzato incremento  delle tecniche di privazione e limitazione delle libertà personali, e di compressione, se non di negazione, dei diritti fondamentali. Il tema dei diritti procedurali rientra tra questi". E' partito da questo assunto il penalista Michele Laforgia, socio di Polis Avvocati, ieri relatore nella tavola rotonda "Le garanzie europee per i diritti procedurali degli arrestati", organizzata dall'associazione Antigone Puglia, con il patrocinio del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Bari. L'avvocato Laforgia ha quindi approfondito il tema della Direttiva 2010/64/UE sul diritto alla traduzione e interpretazione nei procedimenti penali, attuata nell'ordinamento italiano con il DLgs. 32/2014, che ha portato alla riscrittura dell'art. 143 c.p.p, che ora disciplina il diritto dell'imputato all'interprete e alla traduzione di atti fondamentali. Al quale, nel 2015, si sono aggiunti i casi che riguardano i testimoni e le persone offese. Nel 2016 inoltre è stato inserito l'art. 67 bis c.p.p. che ha istituito l'elenco nazionale degli interpreti e traduttori.  

Read more
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Informativa sui cookie
Ok